caverne

13 10 2010

16, 17, 18… quanti ne hanno tirati fuori? io ho perso il conto e non sto seguendo gli ultimi aggiornamenti.

quegli uomini sotto terra e quelle donne e quei bambini là fuori ad aspettarli, senza poter fare nulla se non pregare e affidarsi ai tecnici che non li hanno abbandonati, sono un esempio unico in questo mondo triste.

vedere scene come questa, con la semplicità di chi cerca solo di tornare a casa dal lavoro, dalla propria famiglia, desiderando non di apparire in tv, ma di abbracciare di nuovo chi si ama, fa pensare.

poi tutto corre veloce, ma per un attimo soltanto credo che ogni individuo con un minimo di cuore abbia sentito dentro una commozione e un calore strano che partiva dal di dentro e dava una strana forza.

una splendida notizia, in attesa di altre domani, immaginando l’ultimo della lista, chissà cosa penserà, così come il primo, colui che ha inaugurato la capsula, come potremo mai pensare di poter comprendere cosa passava e cosa sta passando nei loro cuori e nelle loro menti.

anche se sono lontano e con altri pensieri in testa, sono felice di aver visto quelle persone felici. sono contento di aver visto mio padre commuoversi ai loro abbracci.

un abbraccio da tutto il mondo per voi. grazie per la grande lezione che state dando al mondo, lezione di semplicitò, umanità e solidarietà,