finalmente il venerdì

23 10 2009

bruciano gli occhi. stanchezza, sì certo. ieri bella sera, che si aspettava da tempo. poi ti svegli e le cose che ti aspettano non sono altrettanto piacevoli. iniziare il venerdì mattina con un’arrabbiatura non è bello, rischia di rovinarti il fine settimana.

e allora bisogna anticipare i tempi, drillare, scartare, muoversi come Garrincha o un Rui Barros e lasciare l’avversario al palo. perchè la meta propone buone cose, già ben organizzate nei tempi e nei modi.

spegnere la tv o vedere soltanto blog. passare al teatro della cooperativa a comprare l’abbonamento alla stagione. tappare le orecchie, sconnettere il cervello, non utilizzarlo per ragionamenti intelligenti rivolte a persone inutili. sperare, sperare sempre. ma anche lottare, resistere, andare avanti, tenere la testa alta e il petto in fuori.

una Guinness. media. ma anche due. perchè si rivedono degli amici e perchè ci sono dei compleanni da festeggiare nelle date sbagliate. poi tornerà Marco il mese prossimo. cresciuti insieme a 25 mt di distanza e ora lontani diverse centianaia di km, da due, tre anni non ci si vede? come passa il tempo. come si cambia. domani tutto sarà finito. ne sarà valsa la pena? resterà qualcosa?

sì, se qualcuno conserverà il ricordo. le cose brutte scivolano via, il tempo le annienta.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: