28 gennaio 2009

28 01 2009

affascinato dall’inglese siculo di Battiato, vesto giacca, cravatta e anfibi.

mi piaccio. e tutti i capi sono via. una volta tanto che mi vesto bene.

vabbè, domani si replica per il teatro. olè!





eddài!!! sguazziamo nel guano in allegria!!!

27 01 2009

massì, vieni anche tu nei Guano Boys!!! testimonial? Kakà, e chi altro…

sì, perchè oltre alla battuta… scusate, mi correggo, alla cazzata sugli stupri, il nano ne ha sparata un’altra, non molto pubblicizzata, sui campi di sterminio. vds ANED.

ieri in radio una signora avrà ripetuto una decina di volte che è scemo, il motivo? che le battute le può accettare dal macellaio dove va a fare la spesa, ma che da un presidente del consiglio non lo accetta, e che se vuole rispetto deve prima di tutto portare rispetto agli altri.

dove ho già sentito questa cosa? …ah, sì! me la ripetevano sempre i miei genitori…

eh insomma, oggi ricordatevi. io mi ricordo.

buona giornata della memoria a tutti, soprattutto a quelli di memoria corta.





stupri

26 01 2009

forse lo ha detto perchè non ha mai conosciuto una donna stuprata.

l’avessero subito sua moglie o sua figlia uno stupro, forse certe cose non le avrebbe dette.

perchè non è questione di belle donne o di donne brutte. è questione di donne, e del fatto che ti facciano qualcosa che un uomo difficilmente può riuscire ad immaginare.

dire che non si può evitare è agghiacciante. è una questione culturale. è evidente che non è il suo campo. per evidenti limiti.





qualchedduno

23 01 2009

qualchedduno sta per fare una prova di evacuazione. e non aggiungo altro.

qualchedduno invece era convinto che Paperoga fosse femmina. e non aggiungo altro.





il nuovo che avanza mettiamolo da parte

21 01 2009

ieri discorso di insediamento di Obama. analizzato in ogni parola, impappinato sul giuramento, Bibbia di Lincoln (che la schiavitù l’ha abolita per convenienza, e le cose non è che siano cambiate radicalmente in seguito…), pantaloni nuovi che quelli vecchi erano lisi, paura di attentati, ‘na cifra di gente, Bush fuori dai maroni…

sto leggendo un interessante libro di Howard Zinn sulla storia del popolo americano e state pur certi: cambierà qualcosa, migliorerà, soltanto se le lobby lo riterranno opportuno, non perchè un uomo lo vuole. svolta ambientalista? bene, ma è perchè da tempo le corporation hanno intravisto nuovi margini di business. stesso discorso penso varrà per la sanità e tutto il resto.

in bocca al lupo.





tu bi or not tu bi

21 01 2009

penso al caso Englaro. mi sta stancando ultimamente. certo, viviamo in un paese assurdo e contraddittorio, ma questo lo sapevamo, di fronte ad una sentenza della Cassazione, un ministro della repubblica dice ad una parte della sanità di non applicare questa sentenza. semplicemente anticostituzionale, pertanto la circolare non è applicabile. avrebbe fatto meglio a fare un appello alla coscienza dei medici, gli obiettori esistono per l’aborto, a maggiore ragione possono esistere per l’interruzione dell’alimentazione forzata…

mi sta stancando, perchè ormai mi sembra più che altro non una lotta per un diritto, ma una lotta per creare un precedente. e questo è un po’ triste.

parliamoci chiaro: se vuoi praticare l’eutanasia non credo sia complicato. prendi e vai all’estero, tra l’altro da Lecco andare in Svizzera è un attimo, ti metti d’accordo con una clinica, firmi per le dimissioni e porti chi vuoi all’estero. sarà magari un po’ complesso, ma di certo credo non sia impossibile, e sicuramente meno complicato rispetto a trovare qualcuno che ti sostenga in questo paese assurdo e contraddittorio. caso Welby: è stato più facile, no? perchè?

indubbiamente non si può conoscere tutte le sfumature della vicenda e gli stati d’animo, ma sono anche convinto che ora che la magistratura ha messo una parola definitiva sulla vicenda, tutte le difficoltà logistiche non possano diventare un nuovo caso…





crescita

20 01 2009

i giornalisti dovrebbero essere persone laureate in materie letterarie, è corretto?

e allora perchè in questi giorni continuano a ripetere che la crescita prevista per il 2009 è del meno due percento?

è come se una mamma parlando con un’amica dicesse “sai, mio figlio è cresciuto quest’anno, è passato da un metro di altezza a novanta centimetri!”…