casa Vianello

14 04 2008

lo so, avevo detto che questa volta a votare non ci sarei andat.

però sabato pomeriggio un amico mi ha fatto venire qualcosa di simile a dei sensi di colpa, che sensi di colpa non eran. ma si trattava semplicemente di andare per rompere le palle a qualcuno. e ha una sua logica.

poi ieri sera dopo Casa Vianello spunta Emilio Fede che incita ad andare a votare. si trattiene perchè ti vorrebbe dire pure per chi votare, così non ci pensi, vai là e metti la crocetta: però dice solo di leggere bene le liste, così quando entri nella gabina (come dice bossi) sai cosa votare (eh, non fa una grinza… ma solo perchè è liftato!). ammiro lo sforzo e unitamente ai sensi colpa che sensi di colpa non eran, decido definitivamente.

e allora ceno, mi metto in cuffia Eddie Vedder e vado. leggo le liste. non trovo il simbolo che volevo! ah, me lo ricordavo male… entro in gabina e metto la crocetta. due. stesso simbolo sulle due schede.

esco, saluto e non so… per la prima volta ho avuto un brivido di piacere a votare quello che ho votato… sarà stato il nome scelto, mah, ma è stato bello… anche se so che non avrà un seguito, per un momento si è goduto.

tra l’altro mio papà era preoccupato che non ci andassi, e pure lui non ci voleva andare… sì, lo so, siamo strani. ma coerenti, a nostro modo.

Annunci

Azioni

Information

6 responses

14 04 2008
fra-sabbia

Anche io nn volevo andare a votare…ma poi mi hanno fatto riflettere..il mio voto sarebbe stato da ostruzionismo..a chi so io…tanto chi sale sale…il mio stipendio diminuira’….e le trattenute aumenteranno…pero’ io sono fortunata..lavoro e pago le tasse!!

14 04 2008
Düsseldorfer

Noooo, sei andato a votare! Uffa, ma sono l’unico che ha il non voto come protesta? 😦
Comunque ho scoperto che ci si può fare annullare la scheda che è anche meglio del non voto. La prossima volta farò così se questa volta, chi sale, non mi darà soddisfazione! 🙂

14 04 2008
stella

Io ci sono andata. conciata come una hippie strana, con i leggins e una magliettona lunga, anche se nel mio paese piccolo di prassi si va a votare vestiti bene.
sembravo una tardona che fa finta di avere 15 anni ma fa niente. sono entrata in ‘gabina’ e ho pensato che sono una perenne stagista, che non va mica bene così, che vorrei una casa mia prima della pensione. E anche che certi uomini sono stronzi ma sto cambiando discorso.
Morale: sono rimasta in ‘gabina’ troppo a lungo, suscitando le ire delle vecchiette parrucchierate dietro di me. Lo sforzo intellettivo (troppo acuto per il mononeurone) è stato ripagato dalla brioche alla nutella.

Ciao. E grazie!

15 04 2008
l'oste Walter

@ fra: bentornata! il mio è stato un voto così… sapevo non sarebbe servito a nulla…

@ duss: ti capisco fossi anch’io un italiano all’estero cestinerei subito la scheda… dovessi emigrare sarebbe perchè proprio non riesco più a sopportare questo paese…

@ stella: cioè al seggio ti hanno offerto una brioche alla nutella??? allora la prossima volta vengo a Busti Grandi a votare!

15 04 2008
laprofumiera

anch’io non volevo andare a votare poi mi sono sentita in colpa e sono andata…

16 04 2008
l'oste Walter

@ laprofumiera: è assurdo però andare a votare per sensi di colpa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: