la possibilità di un’isola

20 03 2008

di tutti i libri di Houellebecq questo è quello che mi è piaciuto meno. il tema è interessante, la clonazione umana, ma la sua prolissità qua arriva a livelli inenarrabili a mio parere. rispetto a “le particelle elementari” c’è una disumanizzazione delle persone piuttosto vaga e meno definita, che si recupera solo sul finale, quando a parlare è il clonato.

le parti più noiose del libro sono quelle che si svolgono all’interno della setta, forse volutamente, ma il risultato è quello di stancare più che di invogliare nel proseguimento della lettura.

chi è patito di Houellebecq lo troverà forse un po’ interessanti, per chi non lo conosce meglio invece partire da altri suoi libri.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: