stica.

31 03 2008

ok, sono di parte. mai sostenuto il contrario. e il bello è che con il passare del tempo sono ancora più di parte… qualcuno di certo è fiero di me.

posizione.png

Annunci




una tranquilla settimana di relax

31 03 2008

altro che tranquillo weekend di paura…

alla fine non ho fatto solo un paio di cose che invece mi ero proposto di fare. però tante altre, come andare a Busti Grandi in bicicletta per il mercatino dell’antiquariato e dell’usato, oppure vedermi una parte della valangata di film che avevo in arretrato, ovvero andare a camminare usando il contapassi che mi aveva regalato due natali fa e che per un motivo o per l’altro non avevo ancora usato (8kmepassa in 1h40min circa…), andare a cena dallo zio, la birretta dopo la presentazione, aver conosciuto un’altra blogger, aver letto dei libri, e soprattutto essermi preso dei momenti di completa estasi nullafacente…





sbalordimento

31 03 2008

giuro, non l’avessi sentito con le mie orecchie non ci crederei. ma l’ho sentito, un famoso rappresentante dell’estrema destra parlare e fare proposte che sono di sinistra, estrema sinistra.

è proprio vera quella cosa che ad essere troppo estremi si rischia di passare dall’altra parte.

l’unica differenza (ma non visibile) sono le motivazioni che spingono a dire certe cose: tipo un salario minimo per garantire che i giovani possano creare una famiglia basata sui valori (tradizionali), e non perchè è immorale che qualcuno paghi uno stipendio da fame…





ciao ciao bambina

21 03 2008

si profila all’orizzonte una settimana di svacco totale. doveva essere impegnata da un viaggetto, ma tra una balla e l’altra non se ne parla, ma non importa. di cose da fare ce n’è tante, di gente da vedere pure. ho deciso di riservarmi il mercoledì per una cosa che mi ronza in testa da tanto tempo e che vedremo se avrò la forza e la voglia per alzarmi presto e fare.

per il resto, birretta, pranzo con parenti, giretti vari, cena dagli zii, si suona, si legge un libro sullo Spartak Mosca, si gioca a Call of Duty 2, si passa il Signore degli Anelli versione integrale ad amici, si torna al cinema, si colloquia. porc… è già di nuovo lunedì…

auguri a tutti, godetevela come cercherò di godermela io!





foto

20 03 2008

sono tornato a fare fotografie. dopo aver messo a riposo la macchina fotografica, dal mese di settembre.

è stata la scorpacciata di foto e filmati da sistemare questo inverno, scegliere foto, sequenze, musica, fare i montaggi, preparare dvd, masterizzare che mi ha ammazzato la poesia.

poi invece basta un cielo blu, dei pruni selvatici in fiore, delle api che ronzano attorno, il profumo di questi fiori, e in un attimo ritrovo il piacere di scattare sempre le stesse foto…





la possibilità di un’isola

20 03 2008

di tutti i libri di Houellebecq questo è quello che mi è piaciuto meno. il tema è interessante, la clonazione umana, ma la sua prolissità qua arriva a livelli inenarrabili a mio parere. rispetto a “le particelle elementari” c’è una disumanizzazione delle persone piuttosto vaga e meno definita, che si recupera solo sul finale, quando a parlare è il clonato.

le parti più noiose del libro sono quelle che si svolgono all’interno della setta, forse volutamente, ma il risultato è quello di stancare più che di invogliare nel proseguimento della lettura.

chi è patito di Houellebecq lo troverà forse un po’ interessanti, per chi non lo conosce meglio invece partire da altri suoi libri.





voci

14 03 2008

ho constatato che una mia collega ha una voce simile a quella di Fiorello quando imita Toni Sperandeo.