vivo

2 04 2007

nel senso di “io vivo”.

sono lontano dal blog. non mi sono mai sentito così lontano da questo angolo. ma mi sta bene così.

sto vivendo, come non facevo da troppo tempo.

questo angolo lo lascerò incolto credo ancora per un po’ di tempo, ma ci passerò ancora. di certo.

Per Slaymer: sono felice che “momo” ti sia piaciuto, ci speravo!

Annunci

Azioni

Information

3 responses

2 04 2007
slaymer

ok ok … ci stanno anche i momenti di “allontamento” dalla BlogSfera, io ne ho avuto un paio negli ultimi mesi, poi come tutte le cose quando sono distanti ti rendi conto che alla fine, anche se non indispensabili, non vitali, sono cmq una parte di te e quindi ritrovare la voglia di starci dietro … di dedicarti ad esso!

insomma goditi questo momento di “incoltura”, d’altronde lo fanno anche con i campi e le colture in campagna per rafforzare il terreno … il MAGGESE!!!

… quindi Buon Maggese … e magari ritornerai proprio a Maggio!!! 🙂 ..buenaVida

cenni storici:
Pratica nella coltura dei terreni. È un antichissimo sistema di preparazione del terreno per accogliere i seminativi praticato per secoli soprattutto nelle regioni semiaride del Mediterraneo, ma anche nelle pianure europee, fino all’affermazione dell’agricoltura intensiva ad avvicendamento continuo. Più avanzato del riposo naturale periodico dei terreni, per non esaurirne l’humus, consisteva in un riposo lavorato: i campi che la rotazione per uno o due anni non destinava a coltivazione erano arati da tre a otto volte tra fine inverno e novembre per consentire ai suoli di rigenerarsi all’azione dell’aria, delle piogge, dei batteri. Con il passaggio dalla rotazione biennale a quella triennale a partire dall’XI secolo (ma nelle regioni mediterranee solo nel XIX o nel XX), il maggese si ridusse. Un ulteriore superamento fu sancito dall’introduzione delle foraggere in rotazione a partire dal XVII-XVIII secolo nelle aree più avanzate (Paesi bassi, Fiandre, Norfolk inglese, pianura lombarda). Scomparso dalle campagne dell’Europa occidentale, il maggese si è mantenuto nell’area mediterranea e in altre regioni.

2 04 2007
Pea

l’importante è che torni di tanto in tanto!!
a presto mio oste!

4 04 2007
Annarella

L’importante e’ che tu viva caro Walter 🙂 E scrivere che si e’ vivi e’ una delle notizie piu’ belle che si possano dare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: